Olio di oliva: pubblicato il Decreto sanzioni

[quote align=”center”]Nella Gazzetta Ufficiale n. 139 Serie generale del 16 giugno 2016 è stato pubblicato il decreto legislativo n. 103 del 23 maggio 2016, recante “disposizioni sanzionatorie per la violazione del regolamento (UE) n. 29/2012 relativo alle norme di commercializzazione dell’olio di oliva e del regolamento (CEE) n. 2568/91 relativo alle caratteristiche degli oli d’oliva … Continued

[quote align=”center”]Nella Gazzetta Ufficiale n. 139 Serie generale del 16 giugno 2016 è stato pubblicato il decreto legislativo n. 103 del 23 maggio 2016, recante “disposizioni sanzionatorie per la violazione del regolamento (UE) n. 29/2012 relativo alle norme di commercializzazione dell’olio di oliva e del regolamento (CEE) n. 2568/91 relativo alle caratteristiche degli oli d’oliva e degli oli di sansa d’oliva, nonché ai metodi ad essi attinenti”, noto come “decreto sanzioni olio”.[/quote]

Il Decreto, che entra in vigore il 1° luglio 2016, modifica e rafforza il sistema sanzionatorio per le violazioni degli obblighi previsti dal regolamento (UE) n. 29/2012 e dal regolamento (CEE) n. 2568/91, sostituendo il sistema sanzionatorio contenuto nel decreto legislativo 30 settembre 2005, n. 225 in funzione delle modifiche intervenute nella normativa europea nel settore oleario.

Il D. Lgs. n.103/2016 prevede oltre ad un inasprimento delle sanzioni, numerose nuove fattispecie di inadempienze introdotte dalla normativa comunitaria.
In particolare è posta attenzione alla violazione dell’obbligatorietà dell’indicazione dell’origine del prodotto, alla non conformità degli imballaggi, al mancato rispetto delle procedure per riportare le indicazioni obbligatorie e facoltative in etichetta e nei documenti commerciali, alla mancata istituzione del registro o alla sua errata tenuta e alla mancata o errata identificazione delle partite.

Il Ministero delle politiche agricole e forestali ha emanato la Circolare ICQRF n.773 del 20 giugno 2016, molto interessante che riporta anche molti esempi di indicazioni corrette e non, soprattutto in merito alla designazione dell’origine del prodotto.

Consulta il Decreto Legislativo 103/2016 >>

Consulta la Circolare ICQRF >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *