Grafico a radar nell’analisi sensoriale, come interpretare i dati.

Grafico a radar nell’analisi sensoriale

Nell’ambito dell’analisi sensoriale l’approccio statistico è uno strumento essenziale per l’elaborazione dei dati.

Particolarmente utile è la progettazione grafica che diventa efficace e di immediata comprensione grazie all’impatto visivo, in particolare quando si tratta del confronto tra due o più prodotti sulle stesse caratteristiche. Infatti, a seguito della verifica dell’affidabilità del panel si può procedere allo studio statistico dei dati, individuando gli aspetti che possono rendere diversi o simili i prodotti a confronto.

Oggi in particolare vogliamo soffermarci sul grafico a radar, conosciuto anche come “ragnatela”.

Si tratta di un grafico che permette di visualizzare in modo diretto una o più serie di dati i cui valori vengono posti lungo degli assi cartesiani.
Nel caso dell’analisi sensoriale, ad esempio, questi dati corrispondono ai descrittori principali del prodotto considerato.

Più due grafici si sovrappongono e più si può concludere che i prodotti sono statisticamente simili.
Usando il grafico a radar si ha il confronto visivo tra tutti i descrittori dei prodotti, valutando numericamente le caratteristiche in questione.

In poche parole, lo scopo principale di tale grafico è quello di evidenziare il livello di intensità percepita dei descrittori di interesse del prodotto studiato al fine quindi di avere un confronto diretto tra più prodotti, valorizzando le caratteristiche predominanti.

Vuoi approfondire l’argomento e capire cosa possiamo fare per te?

Contattaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.