Glassatura dei prodotti ittici

La Commissione Europea con una recente nota preparatoria (WG of 10-06-2015) sostiene un’interpretazione diversa sull’indicazione del peso in etichetta dei prodotti ittici surgelati.

Nel panorama delle normative europee riguardanti l’etichettatura dei prodotti alimentari, un recente documento di lavoro della Commissione Europea, datato 10 giugno 2015, sta attirando l’attenzione del settore ittico, poiché propone un cambio significativo nell’interpretazione delle indicazioni di peso netto nei prodotti ittici surgelati.

Il documento, diffuso anche dall’Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari (AIIPA) attraverso la Circolare u616/15/FP/FP, riguarda specificamente l’allegato IX punto 5 del Regolamento CE 1169/2011. Questo regolamento stabilisce le norme sull’etichettatura alimentare, tra cui le indicazioni relative al peso netto dei prodotti congelati.

È importante sottolineare che, secondo quanto riportato nel documento stesso, si tratta di un “working document” e non ha valore vincolante. La Commissione Europea potrebbe ancora apportare modifiche prima di emettere una decisione ufficiale. Pertanto, per le aziende coinvolte, è consigliabile attendere l’emissione di provvedimenti ufficiali prima di procedere con eventuali adattamenti nell’etichettatura dei prodotti.

Ciò nonostante, il documento di lavoro suscita grande interesse poiché rappresenta un significativo cambiamento di rotta rispetto alle risposte alle domande frequenti (Q&A) del 31 gennaio 2013. Questo suggerisce che la Commissione sta riconsiderando le direttive precedentemente stabilite, indicando un possibile aggiornamento delle stesse.

L’eventuale modifica proposta nella modalità di indicazione del peso netto nei prodotti ittici surgelati potrebbe avere impatti significativi sulle attuali normative, influenzando le pratiche di etichettatura nel settore. L’articolo consiglia alle parti interessate di monitorare attentamente gli sviluppi futuri e di rimanere informati sulle comunicazioni ufficiali della Commissione prima di apportare modifiche alle proprie pratiche aziendali.

In conclusione, mentre l’industria ittica attende con interesse ulteriori sviluppi, questo cambiamento proposto potrebbe plasmare il futuro delle normative sull’etichettatura dei prodotti ittici surgelati in Europa.

 

Sulla questione anche l’Avvocato Daniele Pisanello dello Studio Legale Lex Alimentaria ha espresso un suo autorevole commento. Leggi l’approfondimento dell’Avv. Pisanello, clicca qui.

 

In collaborazione con: Lex Alimentaria.

 

logo ALTA

 

 

 

Se hai trovato interessante il nostro articolo, condividilo e lasciaci un commento!

Vuoi approfondire l’argomento e capire cosa possiamo fare per te?
Contattaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *