EXPORT USA di prodotti composti “ready to cook” contenenti ingredienti di origine animale inclusi carne e prodotti a base di carne suina

Pubblichiamo una breve sintesi della nota DGISAN 91 del 3 Gennaio 2019 su “Esportazione verso gli Stati Uniti d’America di prodotti composti “ready to cook” contenenti ingredienti di origine animale inclusi carne e prodotti a base di carne suina”. Come risultato degli ultimi incontri fra la Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e … Continued

Pubblichiamo una breve sintesi della nota DGISAN 91 del 3 Gennaio 2019 su “Esportazione verso gli Stati Uniti d’America di prodotti composti “ready to cook” contenenti ingredienti di origine animale inclusi carne e prodotti a base di carne suina”.

Come risultato degli ultimi incontri fra la Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione (DGISAN) e le autorità statunitensi della FDA ed USDA, si è prodotta la nota 91 del 3/01/2019, che chiarisce alcuni aspetti sui requisiti e le modalità per esportare prodotti ready to cook contenenti carne o a base di carne suina verso gli Stati Uniti.

Fino al 2018, questo mercato verso gli Stati Uniti era precluso alle aziende italiane per i requisiti relativi alla carne suina richiesti dal paese. Tuttavia, dato il crescente interesse per l’esportazione agli USA di prodotti ready to cook, e dato che questi sono spesso farciti o a base di carne suina (pizze surgelate, pasta ripiena, …), sono state effettuate nel corso del 2018 una serie di visite ispettive e conoscitive agli stabilimenti italiani maggiormente interessati a tale mercato.

Le nostre aziende sono risultate idonee rispetto ai requisiti USA per la carne suina, cosicché dal 2019 si possono iscrivere alla lista export USA per i prodotti a base di carne (USDA/FSIS), dopo aver pagato la tariffa prevista per la presentazione dell’iscrizione, verificato l’attuazione delle procedure SPS- 9 CFR 416.1 – 416.6; SSOP – 9 CFR 416.7 – 416.17; HACCP – 9 CFR 417, e verificato e validato l’etichetta.

Oltre a questa importante novità, la nota 91/2019 chiarisce le modalità e i requisiti che un’azienda deve rispettare per iscriversi alla lista export USA per i prodotti a base di carne suina. Si premette che i prodotti contenenti carne (non di selvaggina) in quantità minori o uguali al 2 o al 3 % (rispettivamente per le carni cotte o non cotte) sono di competenza della FDA; invece tutti gli altri prodotti con percentuali maggiori di carni o prodotti a base di carne (eccetto i ready to eat) sono di competenza sia di FDA che di USDA. Ciò assunto, occorre che gli stabilimenti interessati all’export USA di tali prodotti, se riconosciuti dal Regolamento 853/2004 del pacchetto igiene e considerati idonei poichè indenni da Malattia Vescicolare Suina (MVS), presentino la domanda per l’esportazione (nota DGISAN 15012 del 14/04/2016) e, sin dal periodo di pre-iscrizione, applichino i controlli ufficiali secondo le procedure previste dagli accordi tra il Ministero della Salute e le Autorità Sanitarie Statunitensi (nota DGISAN 10140).

Ancora, oltre a dover essere ottenuti da stabilimenti autorizzati all’export verso gli USA, a dover avere un’appropriata certificazione sanitaria e a dover essere conservati separatamente dalle altre materie prime non rispondenti ai requisiti USA, dal momento che si tratta di prodotti ready to cook, sono esenti dalle procedure indicate dal 9 CFR 430 per Listeria monocytogenes e hanno l’obbligo di indicare in etichetta le istruzioni di cottura.

In ultimo, occorre che tutti i lotti di prodotto destinato all’esportazione verso gli Stati Uniti siano accompagnati da un certificato sanitario (sito del Ministero della Salute, voce “carne e prodotti a base di carne”) che attesti l’idoneità della carne in essi contenuta.

Per ulteriori approfondimenti o valutazioni di casi specifici il Team Almater con il suo gruppo di specialisti in EXPORT  USA è a vostra disposizione.

Download: Nota DGISAN 91 del 3 Gennaio 2019 su “Esportazione verso gli Stati Uniti d’America di prodotti composti “ready to cook” contenenti ingredienti di origine animale inclusi carne e prodotti a base di carne suina”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *