Decreto latte: il MiPAAF aggiorna le linee guida per le indicazioni in etichetta

[quote align=”center”]Il MiPAAF ha aggiornato il 26 maggio scorso le linee guida per le indicazioni in etichetta dell’origine dei prodotti lattiero-caseari.[/quote] Dopo il giallo delle circolari MiSE e MiPAAF di cui ci siamo occupati in precedente articolo, un nuovo episodio non molto chiaro si aggiunge alle molte attività in merito all’applicazione del decreto ministeriale 9 … Continued

[quote align=”center”]Il MiPAAF ha aggiornato il 26 maggio scorso le linee guida per le indicazioni in etichetta dell’origine dei prodotti lattiero-caseari.[/quote]

Dopo il giallo delle circolari MiSE e MiPAAF di cui ci siamo occupati in precedente articolo, un nuovo episodio non molto chiaro si aggiunge alle molte attività in merito all’applicazione del decreto ministeriale 9 dicembre 2016 sull’indicazione in etichetta dell’origine dei prodotti lattiero caseari.

Sono state aggiornate infatti il 26 maggio le linee guida del 13 aprile scorso di cui ci siamo occupati in questo articolo.

Ad una prima lettura non cambiano sostanzialmente le indicazioni già previste, qualche modifica ed aggiustamento principalmente riguardo il capitolo 3 sulle diciture dove sono state esplicitate maggiormente quelle utilizzabili nei vari casi di origini differenti.

Sorge però un dubbio sulle tempistiche di adeguamento poichè le linee guida prevedono che “Il decreto ministeriale 990 del 28 marzo 2017, come modificato dal decreto 1076 del 31 marzo 2017, entra in vigore dopo 60 giorni dalla pubblicazione sul sito internet (Sezione politiche nazionali, etichettatura alimenti) del Ministero delle politiche agricole, agroalimentari e forestali delle presenti linee guida“.

Non è ben chiaro quindi se i 60 giorni scattino dal 13 aprile o dal 26 maggio, non è possibile fare altro che attendere chiarimenti da parte del Ministero.

Vai alle linee guida ministeriali >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *