+39 0423 1886211
info@almater.it
PROFESSIONE TECNOLOGI ALIMENTARI
19
dic

Ristorazione collettiva e informazione del consumatore

Nel 2012 un operatore tedesco, che produceva e commercializzava miele in cartoni multipli contenenti varie capsule singole da 20 grammi di miele, era sanzionato dall’autorità competente tedesca in quanto le singole capsule di miele erano prive dell’indicazione di origine del...
09
mag

Frodi alimentari: stato dell’arte nella prospettiva di un approccio risk-based

Una ricerca condotta nel 2012 su 81 ristoranti e retailers statunitensi ha evidenziato che circa nel 58% di essi  era esposto pesce con etichetta/informazioni mendaci (mislabeled); inoltre, in 16 fushi restaurants il 94% del tonno somministrato, in realtà, non lo er...
08
gen

Novel foods: la riforma del quadro regolatorio europeo

L’anno appena trascorso porta in dote la revisione della disciplina UE (unionista) in tema di nuovi alimenti: il Regolamento (UE) 2015/2283 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2015, relativo ai nuovi alimenti infatti abroga, sostituendolo, il regolamento (CE)...
14
dic

Delega di funzioni: se la Cassazione ci ripensa

La Corte di Cassazione, sezione III, ritorna sulla delega di funzioni in ambito alimentare con una sentenza depositata il 3 novembre 2015 (sentenza n. 4435 del 10.9.2015), la quale si discosta, in parte dagli approdi raggiunti in altri pronunciamenti. La sentenza novembrina...
10
nov

Verso una modifica del made in Italy alimentare? una questione di bandiere, bandierine e banderuole

Il tema dell’indicazione dell’origine e provenienza di un prodotto alimentare è particolarmente avvertito a tutte le latitudini: non vi è ordinamento giuridico che non abbia introdotto o tentato di introdurre regole restrittive in luogo di quelle invalse da decenni e...
21
ago

Delega di funzioni nell’impresa alimentare: sempre necessaria la forma scritta?

La delega di funzioni, cioè l’atto tra privati, con il quale il titolare di un obbligo giuridico, sanzionato penalmente, trasferisce la (propria) responsabilità penale verso altri soggetti, spesso verso i dipendenti dell’imprenditore (obbligato originario), è un tema...
18
ago

Arsenico inorganico nel riso: pubblicato il nuovo regolamento

I tenori massimi di arsenico inorganico in taluni prodotti alimentari sono stati finalmente determinati sul mercato europeo, colmando così un vuoto normativo da tempo segnalato come problematico sia in termini di sicurezza sia in termini di certezza per l’operatore privato. Sino...
06
lug

Nitriti nei prodotti a base di carne: armonizzazione e lecite restrizioni nazionali

La Commissione europea ha approvato le disposizioni nazionali danesi con le quali si pongono restrizioni all’aggiunta e utilizzo di nitrito di potassio (E249) e nitrito di sodio (E250) nei prodotti alimentari a base di carne (decisione (UE) 2015/826). I livelli nazionali si...
03
lug

Norovirus nei molluschi bivalvi vivi: se il Ministero torna a fare il risk manager

Una interessante nota del ministero della Salute, datata 16 giugno 2015 ed indirizzata agli Assessorati regionali alla Sanità e alle pubbliche amministrazioni del Controllo ufficiale, fornisce alcuni chiarimenti relativamente a uno dei temi pending di salute pubblica degli...
10
apr

Cosa resta del d.lgs 109/1992: l’inesauribile fascinazione per l’arzigogolo

Nel mese di marzo il Ministero dello Sviluppo Economico ha diramato una nota di precisazione sul regime sanzionatorio legato alle violazioni del Regolamento (UE) n. 1169/2011. Il ritardo nell’adozione di un nuovo “decreto sanzioni” e la possibilità non remota dell’infruttuosa...
12