+39 0423 1886211
info@almater.it
PROFESSIONE TECNOLOGI ALIMENTARI

Alcune tematiche sono fondamentali per chi opera nel settore alimentare, abbiamo quindi definito 9 corsi permanenti, tenuti da Docenti Professionisti, per tutti coloro che vogliono raggiungere il massimo livello di professionalità e competenza nel proprio lavoro e nella propria carriera. Tutti i corsi sono svolti presso il nostro centro di formazione ma possono essere anche personalizzati e svolti presso lo stesso cliente per la formazione dello staff interno aziendale. I corsi prevedono una quota di partecipazione e sono  avviati al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti

  • 1 – Metrologia legale e controllo metrologico dei preimballati

    I prodotti alimentari preconfezionati ovvero contenuti in un imballaggio di qualsiasi tipo, chiusi in assenza dell’acquirente, devono essere preparati in modo che la quantità del prodotto in essa contenuta abbia un valore prefissato e non possa essere modificata senza aprire o alterare palesemente l’imballaggio stesso. Nel nostro Paese vigono delle leggi che prevedono la distinzione tra due tipologie di imballaggi, i cosiddetti nazionali e gli imballaggi CE. Per entrambe le tipologie tali leggi prevedono che il confezionatore, assicuri, attraverso misurazioni e/o controlli la quantità dichiarata nell’etichettatura dell’imballaggio stesso.

    Vai alla scheda completa del corso>> | Vai al form di iscrizione>>

  • 2 – Valutatori dei sistemi di gestione qualità ISO 9001 VSGQ

    Il corso è organizzato e gestito da Almater per rispondere alla richiesta di formazione e addestramento sulle metodologie di esecuzione delle verifiche ispettive secondo la norma UNI EN ISO 19011:2012, applicata alla valutazione e sorveglianza di Sistemi di Gestione per la Qualità realizzati in conformità alle norme della famiglia UNI EN ISO 9000. Il corso è tenuto da un valutatore professionista. Il corso segue le regole definite dalla Organizzazione Europea per la Qualità (E.O.Q.), in modo da potere accedere ad eventuali futuri riconoscimenti a livello europeo della figura del V.S.G.Q. (EOQ – Quality Auditor).

    Vai alla scheda completa del corso>> | Vai al form di iscrizione>>

  • 3 – Standard internazionali di qualità IFS e BRC

    Lo Standard globale BRC per la Sicurezza alimentare è stato introdotto per la prima volta nel 1998; istituito sul principio di requisiti chiari basati sull’analisi dei rischi possibili, supportato da dettagliati rapporti di audit e sulle competenza degli ispettori, lo Standard continua a migliorare grazie all’aiuto di un’ampia base di partner internazionali. Da gennaio 2012 deve essere applicata la sesta edizione dello standard che è stato revisionato al fine di migliorare ulteriormente il grado di dettaglio delle informazioni da verificare in audit sulle attività aziendali in relazione a tutti gli aspetti di sicurezza igienico-sanitaria del prodotto/processo, senza derogare agli aspetti etici ambientali e di sostenibilità delle produzioni.

    Vai alla scheda completa del corso>> | Vai al form di iscrizione>>

  • 4 – Autocontrollo aziendale e sistema HACCP

    I Regolamenti comunitari in vigore, relativi della sicurezza delle produzioni agroalimentari, hanno chiaramente e definitivamente sancito, per tutte le tipologie di alimenti, l’obbligo di definire, applicare e verificare degli efficaci sistemi di autocontrollo igienico sanitari. La stessa normativa, in un ambito di armonizzazione comunitaria e di standardizzazione di principi e di metodi, ha stabilito che tali sistemi di autocontrollo devono essere definiti mediante l’applicazione, in toto o in forma semplificata, a seconda delle tipologie di aziende e produzioni, del metodo HACCP, così come descritto dal Codex Alimentarius.

    Vai alla scheda completa del corso>> | Vai al form di iscrizione>>

  • 5 – Etichettatura dei prodotti alimentari

    Il Decreto Legislativo 109, emesso nel 1992, relativo a “etichettatura, presentazione e pubblicità dei prodotti alimentari” riveste un’importanza fondamentale ai fini della corretta informazione al consumatore ed ai fini della tutela dell’Azienda che produce e/o immette il prodotto sul mercato. Questo decreto é stato negli anni modificato ed integrato a seguito di esigenze nazionali e disposizioni comunitarie relative all’identificazione del produttore, la scadenza, la corretta descrizione merceologica del prodotto e sono state integrate da indicazioni nutrizionali e da informazioni per categorie a rischio (allergeni). La stessa definizione degli ingredienti ha visto la richiesta di un maggior dettaglio e chiarezza (“normativa QUID”), imponendo la corretta descrizione della composizione e le relative quantità per quegli ingredienti caratterizzanti per il prodotto o come tali dichiarati dal produttore. A seguito poi della recente emanazione del Reg. 1169/2011 risulta molto importate conoscere le nuove disposizioni previste da questa nuova normativa comunitaria e le relative date di applicazione. Durante il Corso saranno trattate specifiche applicazioni per quei prodotti, in relazione ai quali decreti, o disposizioni analoghe accessorie, hanno definito obblighi in termini di nomenclatura o di specifiche indicazioni. Il corso è organizzato e gestito da Almater per rispondere alla richiesta di formazione e addestramento in ambito di etichettatura dei prodotti alimentari.

    Vai alla scheda completa del corso>> | Vai al form di iscrizione>>

  • 6 – Analisi sensoriale dei prodotti alimentari

    Lo scopo del corso è quello di dare una base di analisi sensoriale al fine del controllo qualità. Verranno affrontati i temi relativi agli organi di senso che possono essere impiegati e come possono essere impiegati. Inoltre verranno spiegati i principali tipi di test. Il corso comprende sessioni pratiche di analisi sensoriale.

    Vai alla scheda completa del corso>> | Vai al form di iscrizione>>

  • 7 – Celiachia e prodotti senza glutine

    Considerata la rilevante incidenza della celiachia (prevalenza stimata: 1 persona ogni 100), è di interesse comune far sì che questa parte della popolazione possa vivere serenamente situazioni sociali e conviviali legate al cibo che, per i celiaci, deve essere privo di glutine. Il mercato
    del senza glutine, peraltro in espansione, e la qualità dell’offerta dei pubblici esercizi possono beneficiare della formazione che si intende offrire.

    Vai alla scheda completa del corso>> | Vai al form di iscrizione>>

  • 8 – Materiali a contatto con gli alimenti (MOCA)

    La normativa nazionale e comunitaria nel settore dei MOCA è disciplinata da provvedimenti comunitari e nazionali. I requisiti generali per i MOCA sono raccolti nel Reg. 1935/2004/CE, nel Reg. 2023/2006/CE, nel Decreto Ministeriale del 21/03/1973. Ci sono inoltre svariati provvedimenti specifici comunitari e nazionali per i singoli materiali.

    Vai alla scheda completa del corso>> | Vai al form di iscrizione>>

  • 9 – Gestione della conformità nell’impresa alimentare: quel che l’osa deve sapere e fare per confrontarsi col controllo ufficiale e il mercato

    La legislazione alimentare costituisce oramai un insieme complesso, articolato e in costante evoluzione. Il corso fornisce gli strumenti di base per la comprensione dei principali diritti e doveri degli OSA rispetto al Controllo ufficiale e rispetto ai propri clienti e consumatori.

    Vai alla scheda completa del corso>> | Vai al form di iscrizione>>

Torna alla pagina della formazione o richiedi informazioni